La piattaforma di sicurezza Microsoft Health

27. febbraio 2017 stataliblu 0

Microsoft sta ottenendo consensi da ogni parte del mondo grazie al suo brand fitness e alla sua piattaforma Microsoft Health, dal momento in cui sono state entrambe rivelate – a quanto pare senza intenzione di farlo davvero – mercoledì scorso.

Uno dei punti focali riguarda l’hardware e il software di entrambi, la cui natura è a piattaforma incrociata: non saranno semplicemente ristretti alle persone che possiedono un Windows Phone o un computer con Windows. Avranno anche il supporto di Android, iOS e Mac.

Microsoft Health è anche aperto all’utilizzo con altri dispositivi e applicazioni, con l’Up di Jawbone e le applicazioni di MapMyFitness, MyFitnessPal e RunKeeper. Approfittate di questi favolosi sconti Mediaset Premium per risparmiare sui vostri pacchetti di cinema e sport!

“Progettiamo di avere una cadenza regolare degli annunci di Microsoft Health, inclusi i dispositivi e i servizi in partnership, la disponibilità di SDK e l’addizionale piattaforma incrociata di applicazioni e servizi” ha affermato Todd Holmdahl di Microsoft.

Integrare le altre applicazioni di fitness non è inusuale: è un approccio adottato anche dall’applicazione di Microsoft Health e dal Healthkit API, così come Google Fit, che verrà lanciato questa settimana. Nel frattempo, i produttori di hardware, inclusi Fitbit, Withings e Jawbone hanno costruito un network per la condivisione di dati per lavorare con applicazioni oltre a quelle già in lista.

Anche in questo caso, l’impegno di Microsoft Health è degno di nota, se non essenziale, vista la piccola nicchia di mercato del Windows Phone.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *